Ultim'ora alimentare

“10 ottobre 1975: in Italia nasce la critica gastronomica”

Parola di Edoardo Raspelli
Era venerdì 10 ottobre 1975, esattamente 35 anni fa: al secondo piano di via Solferino 28, nella cronaca del “Corriere d’Informazione”, edizione del pomeriggio del “Corriere della Sera”, debuttavano le quattro pagine settimanali volute dal direttore Cesare Lanza, affidate ad Edoardo Raspelli, fino ad allora cronista di nera (nella foto con Ugo Tognazzi), oggi uno dei critici più conosciuti e rispettati d’Italia.


La Commissione propone l'eliminazione dello zucchero dall'elenco degli ingredienti autorizzati nei succhi di frutta

Legislazione comunitaria
La Commissione ha adottato la proposta di Direttiva per emendare la Direttiva concernente i succhi di frutta (2001/112/CE) prevedendo, fra gli altri, l'eliminazione dello zucchero dall'elenco degli ingredienti autorizzati.  L'obiettivo è di allinearsi alla politica comunitaria volta a  ridurre il quantitativo di zuccheri aggiunti e promuovere una dieta bilanciata.


Incoterms 2010

Approvata la revisione delle regole 2010 sui termini commerciali
La Camera di Commercio Internazionale di Parigi lancia la revisione 2010 degli Incoterms, i termini commerciali che individuano le responsabilità, le spese e i rischi connessi alla consegna della merce nelle compravendite internazionali. La revisione 2010 - che entrerà in vigore il 1 gennaio 2011 - presenta alcune novità, tra cui la riduzione delle regole da 13 a 11, con la soppressione di 4 termini e la creazione di due nuovi termini, tra cui il DAT che prende in considerazione quale luogo di consegna il Terminal, attualmente molto utilizzato soprattutto per la merce in containers.


IVA black list

Modifiche per la comunicazione
Il Ministero dell'economia e delle finanze con decreto del 27 luglio 2010 ha eliminato Cipro, Malta e Corea del Sud dalla lista dei paradisi fiscali  del 1999 e del 2001 ed è nuovamente intervenuto con il DM del 5 agosto 2010 per regolare alcuni aspetti ancora incerti riguardo al contenuto del D.L.


"Italia a tavola 2010" - VII rapporto sulla sicurezza alimentare

700 mila controlli nel 2009, 145 milioni di euro il valore delle merci sequestrate. Latte, formaggi, carni e prodotti di qualità i settori più colpiti dalle frodi
Carni, allevamenti e prodotti lattiero caseari e Made in Italy sono i settori più nel mirino dei contraffattori del cibo.   É quanto emerge da Italia a Tavola 2010, il rapporto sulla sicurezza alimentare del Movimento Difesa del Cittadino e Legambiente giunto ormai alla sua settima edizione e che sempre più si qualifica come l’analisi più completa e dettagliata del sistema di controllo e prevenzione della filiera agroalimentare.


Accordo UE-Mercosur

I brasiliani frenano
La conclusione dell'accordo di libero scambio tra Mercosud e Unione Europea doveva avvenire nel corso del 2011. Tuttavia, durante l'ultima visita in Brasile, il Commissario europeo per il commercio, Karel De Gucht ha incontrato un ostacolo imprevisto: la CNI (Confederazione Nazionale dell'Industria brasiliana) ha indirizzato una lettera aperta al Ministero degli Esteri brasiliano in cui argomenta che è necessario risolvere almeno quattro problemi prima di giungere all'accordo con l'UE: lo squilibrio del tasso di cambio, che rende il Real eccessivamente forte; la tenuta dell'Euro che, malgrado il recupero europeo, può avere un forte impatto sulle strategie delle imprese brasiliane; le tendenze antitetiche dei due mercati; politiche di sostegno divergenti, con pacchetti "timidi" brasiliani e il cosiddetto costo Brasile.


Modifica del sistema di certificazioni igienico-sanitarie

In vigore dal 1 luglio per i prodotti destinati alla Federazione Russa, Bielorussia e Kazakhstan
A seguito dell'avvio dell'Unione Doganale tra Federazione Russa, Bielorussia e Kazakhstan da luglio 2010 in Russia, così come negli altri paesi aderenti, non vengono più emessi i Certificati Igienico Sanitari - anche detti Conclusioni Igienico Sanitarie - per i prodotti importati o localmente prodotti e destinati all'alimentazione umana.


Distribuzione di beni e servizi (anche tramite internet)

Nuove regole UE
Dal 1 giugno 2010 è in vigore il nuovo regolamento UE 330/2010 di esenzione relativo agli accordi verticali tra imprese per per l'acquisto o la vendita di beni e servizi (tra cui accordi di distribuzione, fornitura, franchising). Divieti e limitazioni imposte dai produttori alla rivendita online dei loro distributori potrebbero costituire restrizioni gravi della concorrenza.


AGCM CS7950-avviate-sette-istruttuttorie olio extravergine 13.11.2015

Avviate sette istruttorie per verificare l’autenticità dei prodotti con “olio extravergine”
Sulla base delle segnalazioni pervenute da un’associazione di consumatori, l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha avviato sette istruttorie per presunte pratiche commerciali scorrette, nei confronti di alcune importanti aziende che commercializzano olio in Italia. Oltre a tre marchi del Gruppo Carapelli (“Carapelli Il frantoio”, “Bertolli Gentile” e “Sasso Classico”), gli altri sono “Carrefour Classico”, “Cirio 100% italiano”, “De Cecco Classico”, “Prima donna Lidl”, “Pietro Coricelli Selezione” e “Santa Sabina”.


DECRETO 28 dicembre 2015

Iscrizione di varieta' di riso al relativo registro nazionale.


Accedi/Login
Newsletter
Questo sito utilizza cookies. Navigando in questo sito, l'utente acconsente all'utilizzo dei cookies secondo queste modalità.